Lunedi, Febbraio 20, 2017 /
ItalianoEnglish
Notizie Comunicato Stampa sulla strage di Tolosa
20Mar2012

Comunicato Stampa sulla strage di Tolosa

Trasmettiamo il messaggio del presidente della Comunità Ebraica di Venezia, Amos Luzzatto riguardante i gravi accadimenti di Tolosa.

"Ebrei veneziani, concittadini tutti, ancora una volta fasi di difficoltà, crisi economica, preoccupazioni sociali e politiche vengono tradotti da qualcuno in atti di antisemitismo. Non si tratta più solo di accuse, insinuazioni, di ripetizioni di vecchi motivi che indicano in noi ebrei le radici di tutti i mali: oggi si passa direttamente all'azione, mirando selvaggiamente all'uccisione di bambini che si recano a scuola, colpevoli soltanto di appartenere a una minoranza che ha saputo sopravvivere a discriminazioni, persecuzioni e diffamazioni, grazie alla fedeltà alla propria cultura e alle proprie tradizioni.

 

Se qualcuno nel tempo della Liberazione, nel 1945, avesse ritenuto il crollo della Germania nazista come la garanzia affinché quella cultura che aveva dato origine alla Shoà fosse stata sradicata e aborrita nella stessa Europa che l'aveva imposta con il sangue e l'oppressione, oggi questi nuovi episodi parrebbero un monito crudele. Gli ebrei, assieme ad altre minoranze disperse nell'Occidente che si proclama civile, sono ancora un facile capro espiatorio nei momenti di crisi. Ripetiamo assieme un principio: una società giusta e civile non può essere che quella nella quale la maggioranza si rende garante per i diritti umani, culturali, esistenziali, delle sue minoranze.

Facciamo un appello agli ebrei della nostra Comunità perché, conservando il loro sangue freddo, continuino, insistano, potenzino l'attività della Comunità stessa, come prima, più di prima; conservando una serena attenzione per prevenire e monitorare espressioni o atti di matrice antisemitica. Siamo grati a tutti coloro che ci hanno espresso la loro solidarietà e la loro amicizia. Affermiamo convinti che l'antisemitismo e il razzismo sono incompatibili con la democrazia; e siamo fiduciosi che ancora una volta la nostra città, la Provincia, la Regione sapranno essere all'altezza della situazione.

Piangiamo assieme per tutti i caduti e per le piccole innocenti vittime dell'odio. Lavoriamo assieme per edificare, faticosamente ma con sicurezza, una società dominata dalla fraternità fra le genti. Continueremo il dialogo fra le culture e le religioni nel fermo rifiuto di trasformare le differenze in barriere, in motivi di violenza".

Amos Luzzatto, presidente della Comunità Ebraica di Venezia

Venezia, 20 marzo 2012 / mc

 

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Questo sito utilizza cookie in linea con le tue preferenze. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsentirai all'uso dei cookies. Per avere maggiori informazioni sui Cookies e su come eventualmente cancellarli visitare la nostra privacy policy.

Accetto i Cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information