Martedi, Novembre 21, 2017 /
ItalianoEnglish
Notizie Giornata della Cultura Ebraica - Intervista a Vittorio Levis
01Set2009

Giornata della Cultura Ebraica - Intervista a Vittorio Levis

Anche quest’anno la Giornata della Cultura Ebraica rinnoverà a Venezia una tradizione di grande successo. Il programma, che riserverà un’attenzione ai giovanissimi con giochi e laboratori, s’incentrerà sull’espressione artistica con una mostra dedicata al grande maestro Celiberti e uno spettacolo che alla poesia abbinerà la vivacità delle note klezmer. “La Giornata della Cultura Ebraica – spiega Vittorio Levis (nell’immagine), presidente della Comunità veneziana – è un’occasione essenziale per promuovere la nostra cultura e mettere in luce alcuni aspetti particolari della complessa e multiforme storia e cultura del popolo ebraico”. “Proprio per questo – continua – Venezia ogni anno si presenta all’avanguardia per le offerte culturali che vengono presentate”.

Anche quest’anno la Giornata della Cultura Ebraica rinnoverà a Venezia una tradizione di grande successo. Il programma, che riserverà un’attenzione ai giovanissimi con giochi e laboratori, s’incentrerà sull’espressione artistica con una mostra dedicata al grande maestro Celiberti e uno spettacolo che alla poesia abbinerà la vivacità delle note klezmer. “La Giornata della Cultura Ebraica – spiega Vittorio Levis (nell’immagine), presidente della Comunità veneziana – è un’occasione essenziale per promuovere la nostra cultura e mettere in luce alcuni aspetti particolari della complessa e multiforme storia e cultura del popolo ebraico”. “Proprio per questo – continua – Venezia ogni anno si presenta all’avanguardia per le offerte culturali che vengono presentate”.

Cosa contraddistingue il programma veneziano?
Grazie ad una tradizione cinquecentenaria la Comunità ebraica di Venezia è stata in grado di presentare realizzazioni e testimonianze d’inestimabile valore storico e intellettuale. Tutti gli anni, accanto al programma specifico che fa riferimento al tema della giornata proposto a livello europeo, la Comunità mette a disposizione della cittadinanza veneziana e dei molti turisti che in questo periodo popolano la città, la visita delle cinque sinagoghe: Spagnola, Levantina, Italiana, Tedesca e Canton, la visita del cimitero antico e del cimitero moderno del Lido, la visita del Museo ebraico e soprattutto, cosa irripetibile nelle altre città, il clima che si respira nel ghetto, che ha conservato nel corso dei secoli la sua struttura originaria dando la possibilità ai visitatori di vivere in presa diretta l’atmosfera del più antico ghetto d’Europa.
Quale sarà la proposta culturale dell’edizione di quest’anno?
Il programma è dedicato alle festività ebraiche e alle loro tradizioni. Accanto ai due eventi principali, in collaborazione con Codess Cultura, cooperativa che gestisce da anni con successo il Museo ebraico di Venezia, verranno organizzate una serie di attività destinate in particolare ai giovanissimi che con giochi e laboratori potranno apprendere gli usi e le tradizioni delle principali feste ebraiche. Presso il Kosher club “Le Balthazar” verranno invece allestite delle tavole imbandite che rappresenteranno visivamente l’aspetto culinario delle festività ebraiche.
In cosa consistono invece i due eventi principali della giornata?
Il primo è una mostra del maestro Celiberti, importante pittore e scultore, intitolata “Esilio e anima”. Saranno presentate opere del maestro che risentono in maniera significativa e sofferta dei sentimenti provati in occasione della sua visita al campo di Terezin, vicino a Praga, dove migliaia di bambini ebrei prima di essere trucidati avevano lasciato testimonianze sotto forma di disegni. I segni innocenti lasciati sui muri del campo di concentramento di Theresienstadt fanno da filo conduttore alla sua attività artistica.
Il secondo evento che si svolgerà nella tarda serata, a conclusione della Giornata, è uno spettacolo intitolato “Fumo e profumo”, dove l’attore Sandro Buzzati si presterà alla lettura di prose e poesie di Laura Luzzatto Voghera, il tutto accompagnato da un gruppo klezmer, i Barbapedana. Uno spettacolo che in altri luoghi ha già riscontrato molto successo.

Michael Calimani

Il programma completo della manifestazione su www.museoebraico.it

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Questo sito utilizza cookie in linea con le tue preferenze. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsentirai all'uso dei cookies. Per avere maggiori informazioni sui Cookies e su come eventualmente cancellarli visitare la nostra privacy policy.

Accetto i Cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information