Martedi, Agosto 22, 2017 /
ItalianoEnglish

Accoglienza Kosher

Kosher House Giardino dei Melograni

Museo Ebraico

Museo Ebraico

Info Point

Info Point
Tag: Giorgio Orsoni
25Apr2014

25 aprile a Venezia - la 69a celebrazione ufficiale in campo di Ghetto

“È difficile pensare oggi come - solo un anno prima della Liberazione, 70 anni fa appunto - a partire dalla notte del 5 dicembre ‘43 - Venezia avesse visto la frenetica caccia agli ebrei dalle loro case e dalla Casa di ricovero, con l’arresto e la deportazione di più di duecento ebrei (che fossero vecchi, donne o bambini – anche di pochi mesi), finiti per la maggior parte nel campo di sterminio di Auschwitz. Deportazione cui i fascisti italiani diedero il loro orrendo contributo. E quanto mai incomprensibili possono apparire oggi - tra quelle atroci violenze - le vicende particolarmente odiose che videro il prelevamento dalla Casa di riposo di 21 ultrasettantenni assieme al rabbino capo della Comunità Adolfo Ottolenghi: proprio da quel campo di Ghetto, dove solo nel gennaio di quest’anno è stata posta una pietra di inciampo, a ricordo di tali tragici avvenimenti”.

Queste le parole del consigliere della Comunità Ebraica di Venezia, Enrico Levis, durante le celebrazioni per il 69° anniversario della liberazione. Liberazione che “Segnò un nuovo inizio per tutti gli italiani e che restituì a un’Italia disonorata un nuovo ruolo pieno di sogni e di speranze”.

Come ogni anno Venezia ha celebrato il 25 aprile, con una serie di iniziative organizzate dal Comune in collaborazione con le associazioni partigiane, il Comitato Coordinamento associazioni combattentistiche e d’arma, l’Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea e la Comunità ebraica di Venezia. Tra le tante attività che ogni anno vengono organizzate anche il consueto percorso della memoria con la tradizionale deposizione delle corone di alloro davanti ai monumenti ai caduti per la libertà contro il nazifascismo: partito da Campo San Canciano, il corteo, composto da cittadini comuni e cappeggiato da una delegazione di partigiani, ha visitato le lapidi commemorative poste sulle case di sette martiri veneziani per la resistenza: Bruno Crovato, Luigi Borgato, Giuseppe Tramontin, Ubaldo Belli, Piero Favretti, Augusto Picutti, Manfredi Azzarita.

Una giornata per consolidare gli ideali di libertà e rispetto del prossimo culminata in Campo di Ghetto Nuovo per l’alzabandiera e la commemorazione ufficiale alla presenza del sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, dell’assessore Tiziana Agostini e di Lia Finzi, presidente ANPI Sette Martiri Venezia.

La cerimonia è stata preceduta dal concerto degli studenti delle scuole medie inferiori e superiori del territorio veneziano, “Dante Alighieri” e “Marco Polo”.

Per l’intervento integrale del consigliere Enrico Levis:

http://jvenice.org/it/home/item/celebrazioni-del-25-aprile-una-liberazione-che-diede-nuova-speranza-all-italia

 

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: 25 aprile Comunità Ebraica Enrico Levis Giorgio Orsoni Jewish Community liberazione Venezia Venice

14Mag2013

Avviso al pubblico: il ristorante "Mayim Rabim" (Hostaria del Ghetto) non è Kasher

ATTENZIONE

Si informa che il ristorante Mayim Rabim [ o Hosteria del Ghetto] è stato recentemente riaperto contro la decisione del Rabbino capo di Venezia e senza alcuna sorveglianza da parte dell'ufficio rabbinico stesso.

Il Ristorante pertanto non è assolutamente Kasher

Il Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Venezia
Rav Ghili Benyamin

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Amos Luzzatto Comunità Ebraica ebrei Ghetto di Venezia Giorgio Orsoni Giorno della Memoria Jewish Community leggi razziali Shoah Teatro Goldoni Venezia

25Apr2013

25 aprile a Venezia - le celebrazioni ufficiali in campo di Ghetto

“Combattere i totalitarismi, combattere gli slogan facili, le schematizzazioni del pensiero, gli arruffa popoli è una lotta che non finisce mai. La lotta per la libertà è una battaglia da portare avanti giorno per giorno senza mai stancarsi”. Con questo monito il presidente della Comunità Ebraica di Venezia, Riccardo Calimani ha voluto celebrare il 68° anniversario della liberazione, davanti al corteo riunitosi in campo di Ghetto nuovo.

Una giornata per consolidare gli ideali di libertà e rispetto del prossimo, con una serie di iniziative organizzate dal Comune di Venezia in collaborazione con le associazioni partigiane, il Comitato Coordinamento associazioni combattentistiche e d’arma, l’Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea e la Comunità Ebraica di Venezia. Tra le tante attività anche il consueto percorso della Memoria con la tradizionale deposizione delle corone di alloro davanti ai monumenti ai caduti per la libertà contro il nazifascismo.

A conclusione dell’itinerario, la tappa in Campo di Ghetto Nuovo per l’alzabandiera e la commemorazione ufficiale alla presenza, del sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, dell’assessore Tiziana Agostini, del prefetto, Domenico Cuttaia e del professor Mario Isnenghi, presidente dell'Iveser. La cerimonia è stata preceduta dal concerto degli studenti delle scuole medie inferiori e superiori del territorio veneziano, “Dante Alighieri”, “Giovanni XXIII” e “Marco Polo”.

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: 25 aprile Comunità Ebraica Giorgio Orsoni Jewish Community liberazione Riccardo Calimani Venezia Venice

12Mar2013

Avviso al pubblico: Teudà sospesa al ristorante "Hostaria del Ghetto"

ATTENZIONE

Si informa che la ( teudà ) certificazione Kasher del Ristorante “ Hostaria del Ghetto” situato in Ghetto Nuovo, Cannaregio 2873/c Venezia, viene sospesa fino a nuovo ordine. Risulta pertanto che il Ristorante non è attualmente sotto la responsabilità del Rabbinato di Venezia.

Il Rabbino Capo di Venezia
Rav Ghili Benyamin

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Amos Luzzatto Comunità Ebraica ebrei Ghetto di Venezia Giorgio Orsoni Giorno della Memoria Jewish Community leggi razziali Shoah Teatro Goldoni Venezia

28Gen2013

Cerimonia ufficiale del Giorno della Memoria al Teatro Goldoni

A coronamento delle manifestazioni per il Giorno della memoria, si è svolta il 27 gennaio, la cerimonia cittadina al teatro Goldoni con gli interventi del sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, e del presidente della Comunità Ebraica di Venezia, Amos Luzzatto. A seguire lo spettacolo "Shalom Aleikhem" di Fabrizio Frassa, Atto unico liberamente tratto dalla vita di Giuseppe Jona. Riportiamo di seguito il discorso tenuto dal presidente Luzzatto.

"Sarei stato tentato di intitolare questa ricorrenza come quella della Memoria del presente. Questo, non tanto per colpire il pubblico con una trovata retorica, quanto per impegnarci, tutti assieme, in una responsabile riflessione. Che cosa significa questa parola, "memoria"?

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Amos Luzzatto Comunità Ebraica ebrei Ghetto di Venezia Giorgio Orsoni Giorno della Memoria Jewish Community leggi razziali Shoah Teatro Goldoni Venezia

03Set2012

Inaugurata a Venezia la XIII Giornata Europea della Cultura Ebraica, presenti i ministri Cancellieri e Profumo

“L’umorismo è servito per smascherare le falsità e le ipocrisie dei dittatori e dei tiranni, quando attraverso discorsi retorici, enfatici e ridicoli hanno tentato di diffondere mendaci ideologie e paure finalizzate solo a dominare, sottomettere e sfruttare i loro stessi popoli.”

Lo ha detto ieri mattina a Venezia Renzo Gattegna, Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, all’inaugurazione della tredicesima Giornata Europea della Cultura Ebraica, il cui tema che unisce gli eventi dei ventotto Paesi europei e delle oltre sessanta località italiane che aderiscono alla manifestazione è “L’umorismo ebraico”.

In una sala gremita di pubblico e autorità civili, militari e religiose, alla presenza dei Ministri Anna Maria Cancellieri e Francesco Profumo, che hanno anche potuto visitare le sinagoghe e il museo ebraico, ha preso poi la parola Amos Luzzatto, Presidente della Comunità Ebraica di Venezia, che ha voluto dedicare un ricordo al Cardinale Carlo Maria Martini:

“Era un uomo del dialogo, curioso di ascoltare chiunque avesse delle idee da comunicare. Martini non aveva preclusioni, né barriere o paura, quando si trattava di dialogare con il suo prossimo.”

“Le culture veneziana ed ebraica sono fittamente intrecciate”, ha detto il Sindaco di Venezia Orsoni. “E forse, la tendenza dei veneziani all’autoironia è un ‘debito’ contratto proprio con la cultura ebraica, maestra del saper ridere anche di se stessi.”

“Fare cultura significa innovare, generando nuova vita”, ha detto il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Profumo. “E in questa occasione voglio ricordare che l'italia è uno dei Paesi che maggiormente collabora con il mondo ebraico, non solo per le iniziative sulla Memoria, ma nelle iniziative culturali ebraiche in generale. E innovazione significa anche riuscire finalmente a diffondere il senso di una cittadinanza finalmente responsabile e consapevole dei propri diritti e doveri, nel destino comune di tutti noi italiani. E sarà ancora meglio se riusciremo a farlo con un sorriso.”

A concludere il ciclo di interventi, poco prima della prolusione sull’umorismo ebraico del Prof. Dario Calimani, Docente all’Università Ca’ Foscari di Venezia – che ha interessato e divertito il numeroso pubblico - il Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri.

“E’ fondamentale che la cultura ebraica sia conosciuta e che ci sia un dialogo costante”, ha detto la Cancellieri. “Ci sono in Europa dei rigurgiti antisemiti, che compaiono anche sul web, solo la cultura riuscirà a illuminare il mondo, per far sparire questi vergognosi episodi.”

Info e contatti:
Marco Di Porto – UCEI - Ufficio stampa Giornata
06 45542200 – 06 45542291 – 334 6044802 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Michael Calimani - Ufficio stampa iniziative a Venezia
340 4675017 – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Amos Luzzatto Cancellieri Comunità Ebraica Dario Calimani Ghetto di Venezia Giorgio Orsoni Giornata della cultura ebraica Jewish Community Ministro Interno ministro istruzione Profumo Renzo Gattegna Venezia

29Ago2012

il ministro dell'Interno Cancellieri e il ministro dell'Istruzione Profumo a Venezia per la Gece

Saranno il ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri, il ministro dell'Istruzione Francesco Profumo, il Presidente dell'Ucei Renzo Gattegna e il presidente della Comunità Ebraica di Venezia Amos Luzzatto a inaugurare domenica prossima a Venezia, città capofila per l'Italia, la tredicesima Giornata Europea della Cultura Ebraica.

Dopo i saluti delle autorità seguirà la prolusione del Prof. Dario Calimani dal titolo "Lo humor ebraico, rido ergo sum", che introdurrà ufficialmente la giornata.

La manifestazione, a cui aderiscono ventotto Paesi europei e sessantaquattro località nel nostro Paese, "apre le porte" dei luoghi ebraici invitando il pubblico – ogni anno oltre 50mila visitatori solo in Italia – alla conoscenza di ebrei ed ebraismo, in una giornata che coniuga svago e divertimento alla voglia di scoprire un "mondo" verso cui esiste una grande curiosità.

Quest'anno si parte simbolicamente da Venezia, dove risiede un'antica Comunità ebraica, per una edizione che ha come "fil rouge" a unire tutte le località e i Paesi partecipanti, un tema originale e del tutto inedito: "L'umorismo ebraico".

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Amos Luzzatto Cancellieri Comunità Ebraica Dario Calimani Ghetto di Venezia Giorgio Orsoni Giornata della cultura ebraica Jewish Community Ministro Interno ministro istruzione Profumo Renzo Gattegna Venezia

19Lug2012

Conferenza stampa GECE, presentato il programma della giornata a Venezia

Questa mattina, nei locali della Comunità Ebraica di Venezia, è stata presentata la Giornata Europea della Cultura Ebraica, che si svolgerà domenica 2 settembre in 64 località italiane e 28 Paesi europei, e che proprio nel capoluogo Veneto avrà il suo epicentro. La manifestazione, coordinata in Italia dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, è giunta alla tredicesima edizione. Il tema di quest’anno è “L’umorismo ebraico”.

“L’Italia è il Paese europeo in cui l’iniziativa ha la migliore riuscita: su duecentomila visitatori complessivi, solo nel nostro Paese intervengono circa 50mila persone”, ha detto Roberto Jarach, vicepresidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. “Di anno in anno i numeri della manifestazione, giunta alla tredicesima edizione, crescono, così come le località che aderiscono, che quest’anno sono sessantaquattro. Una manifestazione che va nella direzione del dialogo, della condivisione, dell’amicizia tra culture.”

L’ampio programma che avrà luogo a Venezia, nell’antico e suggestivo Ghetto ebraico risalente al 1516, comprenderà spettacoli teatrali, concerti, retrospettive cinematografiche, conferenze e visite guidate al patrimonio architettonico, culturale e monumentale ebraico veneziano.

Il Presidente della Comunità Ebraica di Venezia, Amos Luzzatto, cogliendo l’occasione per ricordare, con un minuto di silenzio, l’attentato avvenuto ieri in Bulgaria, ha dichiarato:

“Alla luce del terribile attentato in Bulgaria, ritengo sia necessario essere quotidianamente vigili, continuando però, per quanto possibile normalmente, la nostra vita associazionistica e culturale. C’è una apparente contraddizione – ha proseguito Luzzatto - tra la realtà che viviamo, tutt’altro che facile, e l’umorismo ebraico, che quest’anno è il filo conduttore degli eventi della manifestazione. La contraddizione però è solo apparente: noi infatti dobbiamo continuare a vivere la realtà come se i pericoli non ci fossero, vigilando consapevolmente.”

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Adriano Rizzi, Diretto Area centro nord di CoopCulture, la Cooperativa che gestisce eventi in diverse città, Paolo Navarro del Gazzettino, l’Assessore comunale al piano strategico Pier Francesco Ghetti in rappresentanza del Sindaco di Venezia. “La Giornata del 2 settembre sarà una grande occasione per comprendere i contenuti profondi della tradizione culturale ebraica”, ha detto Ghetti. “Ci apprestiamo, nel 2016, a celebrare i 500 anni dall’istituzione del Ghetto: sarà una ulteriore occasione di incontro, confronto, riflessione.”

In Italia la Giornata Europea della Cultura Ebraica gode dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica ed è patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dal Ministro per le Politiche Europee, dall’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani. La manifestazione è inoltre riconosciuta dal Consiglio d’Europa.

Il programma completo è sul sito: www.ucei.it/giornatadellacultura Le iniziative dei ventotto Paesi europei sono consultabili su: www.jewisheritage.org

Per il programma di venezia clickare QUI

Info e contatti:

Ufficio stampa Giornata:

Marco Di Porto – Cell. 334 6044802 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Addetto stampa Comunità Ebraica di Venezia:

Michael Calimani – 340 4675017 – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Amos Luzzatto Comunità Ebraica Ghetto di Venezia Giorgio Orsoni Giornata della cultura ebraica Jewish Community Roberto Jarach Venezia

16Lug2012

Giovedì conferenza stampa della Giornata Europea della Cultura Ebraica, Venezia capofila

Giovedì 19 luglio, alle ore 11, nella sala montefiore della Comunità Ebraica di Venezia, Cannaregio 1189, si terrà la conferenza stampa di presentazione della tredicesima Giornata Europea della Cultura Ebraica, Venezia capofila, che si svolgerà il 2 settembre in ventotto Paesi europei e in più di sessanta località italiane.

Il tema di quest'anno sarà l'umorismo declinato in chiave ebraica, una caratteristica, quella di saper ridere e far ridere, che sembra essere piuttosto spiccata nella cultura del "Popolo del Libro" sia nei momenti positivi come in quelli più bui.

Interverranno il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, il vicepresidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Roberto Jarach, il presidente della Comunità Ebraica di Venezia, Amos Luzzatto, il direttore area Centro-Nord CoopCulture, Adriano Rizzi.

SCARICA IL DOCUMENTO DI PRESENTAZIONE

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Amos Luzzatto Comunità Ebraica Ghetto di Venezia Giorgio Orsoni Giornata della cultura ebraica Jewish Community Roberto Jarach Venezia

30Gen2011

Giorno della Memoria 2011 - Discorso al Teatro Malibran

Di seguito, l'intervento integrale del presidente della Comunità Ebraica di Venezia, Amos Luzzatto in occasione dell'evento promosso dall'Amministrazione comunale per le celebrazioni del "Giorno della Memoria" che si è svolto domenica 30 gennaio al Teatro Malibran di Venezia. Per la lettura dell'intervento del sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni si faccia riferimento alla pagina del sito del Comune raggiungibile QUI.

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Amos Luzzatto Comunità Ebraica Giorgio Orsoni Giorno della Memoria Shoah Teatro Malibran Venezia

Questo sito utilizza cookie in linea con le tue preferenze. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsentirai all'uso dei cookies. Per avere maggiori informazioni sui Cookies e su come eventualmente cancellarli visitare la nostra privacy policy.

Accetto i Cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information