Martedi, Febbraio 28, 2017 /
ItalianoEnglish

Accoglienza Kosher

Kosher House Giardino dei Melograni

Museo Ebraico

Museo Ebraico

Info Point

Info Point
Tag: Jewish Community
25Apr2013

25 aprile a Venezia - le celebrazioni ufficiali in campo di Ghetto

“Combattere i totalitarismi, combattere gli slogan facili, le schematizzazioni del pensiero, gli arruffa popoli è una lotta che non finisce mai. La lotta per la libertà è una battaglia da portare avanti giorno per giorno senza mai stancarsi”. Con questo monito il presidente della Comunità Ebraica di Venezia, Riccardo Calimani ha voluto celebrare il 68° anniversario della liberazione, davanti al corteo riunitosi in campo di Ghetto nuovo.

Una giornata per consolidare gli ideali di libertà e rispetto del prossimo, con una serie di iniziative organizzate dal Comune di Venezia in collaborazione con le associazioni partigiane, il Comitato Coordinamento associazioni combattentistiche e d’arma, l’Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea e la Comunità Ebraica di Venezia. Tra le tante attività anche il consueto percorso della Memoria con la tradizionale deposizione delle corone di alloro davanti ai monumenti ai caduti per la libertà contro il nazifascismo.

A conclusione dell’itinerario, la tappa in Campo di Ghetto Nuovo per l’alzabandiera e la commemorazione ufficiale alla presenza, del sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, dell’assessore Tiziana Agostini, del prefetto, Domenico Cuttaia e del professor Mario Isnenghi, presidente dell'Iveser. La cerimonia è stata preceduta dal concerto degli studenti delle scuole medie inferiori e superiori del territorio veneziano, “Dante Alighieri”, “Giovanni XXIII” e “Marco Polo”.

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: 25 aprile Comunità Ebraica Giorgio Orsoni Jewish Community liberazione Riccardo Calimani Venezia Venice

13Mar2013

Comunicato stampa - Riccardo Calimani è il nuovo presidente della Comunità Ebraica di Venezia

Durante la riunione del 12/03/2013 il nuovo Consiglio della Comunità Ebraica di Venezia ha eletto Presidente Riccardo Calimani e Vicepresidente Corrado Calimani. Il consiglio va a completarsi con la presenza di Marcella Ansaldi, terzo membro di giunta e Tally Ruth Elhyani.

Si informa inoltre che i tre candidati eletti Barbara Bottecchia, Mario Gesuà sive Salvadori e Luciano Silva hanno comunicato sin dal giorno dopo le elezioni la loro indisponibilità a ricoprire l'incarico.

Nella lettera che ha voluto indirizzare agli iscritti, il neo-presidente ha voluto porre l'attenzione sul delicato momento storico, sottolineando l'importanza di andare oltre le divisioni:

"Mai come in questo momento sento il peso di una grande responsabilità nei confronti di ognuno degli iscritti a questa antica e gloriosa comunità che, nel corso dei secoli, ha subito oltraggi e discriminazioni. Permettetemi di ricordare, come unico esempio, il professor Giuseppe Jona z.l. che si suicidò il 16 settembre del 1943 per opporsi alla violenza nazifascista. Sia il suo ricordo in benedizione. Mi rivolgo a voi per invitare tutti, in questo delicato momento della vita della nostra comunità (e anche del nostro Paese), ad essere generosi, a superare le polemiche non motivate, le insidie dell'egoismo. Tutti insieme dobbiamo collaborare e, con armonia, affrontare, senza aprioristiche preclusioni, i delicati problemi che sono davanti a noi".

Tema di grande importanza è anche l'apertura che la Comunità dovrà riservare sia verso i suoi iscritti all'interno che verso la società civile all'esterno:

"Questa comunità deve essere luogo di incontro di tutti gli ebrei veneziani, ognuno con la sua religiosità, maggiore o minore, e ogni ebreo deve essere ben accolto e tutelato. Ognuno deve essere portatore di istanze pratiche e di ideali, o di passioni, nel rispetto degli altri. Non dobbiamo escludere, ma includere. Ogni ebreo ha il diritto di essere ascoltato. Nessun ebreo può vivere senza la propria comunità. Abbiamo dietro alle spalle qualcosa di importante, di prezioso che non possiamo perdere, qualcosa di intimo e di inafferrabile da trasmettere. Dobbiamo conservare il nostro essere ebrei, il nostro ebraismo e trasmetterlo alle future generazioni. Dobbiamo essere aperti al mondo che ci circonda, non solo perché ne abbiamo bisogno noi, ma perché gli altri hanno bisogno del nostro impegno, visto che siamo, talvolta nostro malgrado, sovraesposti e sovrastimati (come numero ed importanza)".

Venezia, 13 marzo 2013/ mc

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Comunità Ebraica elezioni presidente Ghetto di Venezia Jewish Community Riccardo Calimani Venezia

12Mar2013

Avviso al pubblico: Teudà sospesa al ristorante "Hostaria del Ghetto"

ATTENZIONE

Si informa che la ( teudà ) certificazione Kasher del Ristorante “ Hostaria del Ghetto” situato in Ghetto Nuovo, Cannaregio 2873/c Venezia, viene sospesa fino a nuovo ordine. Risulta pertanto che il Ristorante non è attualmente sotto la responsabilità del Rabbinato di Venezia.

Il Rabbino Capo di Venezia
Rav Ghili Benyamin

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Amos Luzzatto Comunità Ebraica ebrei Ghetto di Venezia Giorgio Orsoni Giorno della Memoria Jewish Community leggi razziali Shoah Teatro Goldoni Venezia

28Gen2013

Cerimonia ufficiale del Giorno della Memoria al Teatro Goldoni

A coronamento delle manifestazioni per il Giorno della memoria, si è svolta il 27 gennaio, la cerimonia cittadina al teatro Goldoni con gli interventi del sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, e del presidente della Comunità Ebraica di Venezia, Amos Luzzatto. A seguire lo spettacolo "Shalom Aleikhem" di Fabrizio Frassa, Atto unico liberamente tratto dalla vita di Giuseppe Jona. Riportiamo di seguito il discorso tenuto dal presidente Luzzatto.

"Sarei stato tentato di intitolare questa ricorrenza come quella della Memoria del presente. Questo, non tanto per colpire il pubblico con una trovata retorica, quanto per impegnarci, tutti assieme, in una responsabile riflessione. Che cosa significa questa parola, "memoria"?

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Amos Luzzatto Comunità Ebraica ebrei Ghetto di Venezia Giorgio Orsoni Giorno della Memoria Jewish Community leggi razziali Shoah Teatro Goldoni Venezia

25Gen2013

Regione Veneto: sei lumi in Ghetto Novo

Una corona d’alloro e sei lumi posti sul memoriale della Shoah in campo di Ghetto Nuovo in ricordo di altrettanti milioni di ebrei deportati e sterminati nei campi di concentramento. Una cerimonia, consolidatasi negli anni, che vede la Regione Veneto e il governatore Luca Zaia, in prima fila per celebrare adeguatamente il Giorno della Memoria. Presenti all’evento gli esponenti della Regione Veneto e della Comunità Ebraica di Venezia e tra questi il presidente, Amos Luzzatto e il rabbino capo di Venezia, Ghili Benyamin, che ha recitato un salmo in ricordo dei caduti e il Kaddish.

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Amos Luzzatto Comunità Ebraica ebrei Ghetto di Venezia Giorno della Memoria Jewish Community leggi razziali Luca Zaia Rav Gili Benyamin Regione Veneto Shoah Venezia

24Gen2013

La memoria dopo l'ultimo testimone

Da quando si è cominciato a parlare della Shoah, sono sempre state prese in considerazione le vicende personali, le testimonianze, ma cosa succederà quando anche l'ultimo dei testimoni sarà scomparso? Questa la riflessione alla base dell'evento svoltosi all'Ateneo Veneto "Come ricordare? Una riflessione a partire dal libro di David Bidussa Dopo l'ultimo testimone" a cui sono intervenuti Andreina Lavagetto e Simon Levis Sullam, introdotti da Renato Jona.

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Andreina Lavagetto Ateneo Veneto Comunità Ebraica David Bidussa Dopo l'ultimo testimone ebrei Ghetto di Venezia Giorno della Memoria Jewish Community leggi razziali persecuzioni Renato Jona Shoah Simon Levis Sullam Venezia

23Gen2013

Ateneo Veneto: Mondo giuridico e persecuzioni

"Il tema del Giorno della memoria, che affrontiamo in questi giorni, è il tema della scelta – afferma l'avvocato Paolo Gnignati – poiché in questa giornata siamo spinti a ricordare non solo le vittime, ma chi con la propria scelta si oppose. Ai giuristi in particolare l'atrocità intrinseca della normativa in materia di razza doveva risultare immediata ed evidente. Una legge che assume i connotati di torto legalizzato se messa a confronto con la legge n.211 del 20 luglio 2000, istitutiva del Giorno della Memoria, che appare come una forma di contrappasso normativo tanto diversi sono i valori proposti".

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Ateneo Veneto Comunità Ebraica ebrei Ghetto di Venezia Giorno della Memoria Jewish Community leggi razziali Paolo Gnignati Paolo Navarro persecuzioni Shoah Venezia

20Gen2013

Giorno della Memoria, le iniziative in Laguna

"Venezia si è sempre distinta per lo straordinario impegno nel far conoscere, a partire dalle scuole, l'ideologia e la politica del regime nazifascista, che dalla repressione alla discriminazione, sancita dalle leggi razziste, è sfociata poi nello sterminio di undici milioni di persone, tra ebrei, rom, omosessuali, oppositori politici e internati militari. Quest'anno, in particolare alla cerimonia cittadina che si svolgerà il 27 gennaio al teatro Goldoni, sarà ricordato, con una rappresentazione teatrale, Giuseppe Jona, un uomo veramente amato, che anche la mia famiglia portava ad esempio per il suo coraggio e per il suo valore morale. Jona infatti, nel 1943, si suicidò, rifiutando così l'ordine di consegnare ai fascisti e agli occupanti tedeschi, l'elenco degli ebrei veneziani". Con questo ricordo il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, ha chiuso la serie di interventi che hanno caratterizzato la conferenza stampa di presentazione del Giorno della Memoria.

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Ca' Farsetti Comunità Ebraica conferenza stampa ebrei Ghetto di Venezia Giorno della Memoria Jewish Community Shoah Università Venezia

17Gen2013

All'università Ca' Foscari un confronto sulla Memoria

Nel 1943 militari italiani sotto il controllo delle SS naziste iniziarono le prime retate di ebrei anche a Venezia. Lì, chiunque venisse identificato come ebreo – che fosse un uomo adulto, una bambina neonata o un'anziana signora immobilizzata nel letto di una casa di riposo – venne spinto nel lungo percorso che dalle carceri veneziane portò al campo di concentramento di Fossoli e infine al campo di sterminio di Auschwitz Birkenau.

L'Università, come luogo che ha conosciuto e in parte prodotto le leggi razziste e la persecuzione antiebraica, è arrivata in ritardo ad approfondire i fatti e le testimonianze. In parte per inerzia, in parte perché non ha voluto considerare da subito le proprie responsabilità dirette nella campagna di discriminazione contro gli ebrei. L'Università Ca' Foscari di Venezia, ha avviato da anni una sua forma di riflessione sull'argomento, proponendo conferenze e lezioni sul tema come forma di partecipazione attiva al dibattito sulla Shoah.

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Ca' Foscari Comunità Ebraica ebrei Gadi Luzzatto Voghera Ghetto di Venezia Jewish Community Shoah Università Venezia

16Gen2013

I Tesori del Ghetto di Venezia in mostra da Sotheby's

Inaugurata il 16 dicembre presso la sede di Sotheby's New York, la mostra "I tesori del Ghetto di Venezia". Preparandosi a celebrare i 500 anni del Ghetto, l'organizzazione internazionale Venetian Heritage, in collaborazione con Sotheby's, ha deciso di promuovere il restauro di alcuni preziosi oggetti liturgici ebraici di proprietà della Comunità Ebraica di Venezia.

Scritto da Redazione, Pubblicato in Notizie

Tags: Ca' doro Comunità Ebraica ebrei Ghetto di Venezia Jewish Community mostra argenti New York sotheby's Venezia

Questo sito utilizza cookie in linea con le tue preferenze. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsentirai all'uso dei cookies. Per avere maggiori informazioni sui Cookies e su come eventualmente cancellarli visitare la nostra privacy policy.

Accetto i Cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information