Lunedi, Settembre 25, 2017 /
ItalianoEnglish
Le origini: Gli ebrei a Venezia

Le origini: Gli ebrei a Venezia

Le origini del nucleo ebraico in laguna sono avvolte da ampie zone d’ombra. Si sa per certo che i primi rapporti commerciali tra ebrei e centro realtino avvennero intorno al X secolo: fu nel 932 che il doge Candiano II invitò Enrico I di Germania a far convertire tutti gli ebrei del suo regno oppure a cacciarli, mentre disposizioni più tarde (960) che proibivano il commercio degli schiavi, vietavano - con motivazioni di ordine economico – di accogliere giudei sulle navi veneziane dirette in Oriente. Ma la serenissima nei secoli della sua ascesa, più preoccupata dalla concorrenza commerciale che da remore religiose, tollerò un’attività di transito di mercanti levantini e prestatori di origine askenazita.

A confutare la tradizione di una consistente presenza ebraica in laguna nei secoli del basso Medioevo, la storiografia più recente ha tracciato il quadro di una “città senza ebrei”, in cui acquista diverso spessore anche l’annosa questione della Giudecca (l’isola veneziana di Spinalonga, posta di fronte a San Marco che, secondo la tradizione, avrebbe ospitato il gruppo nei primi secoli dopo il Mille).

Non sembrano sussistere prove certe che riconducano l’origine del nome Giudecca a una matrice ebraica (parrebbe piuttosto attendibile la derivazione dal veneziano zudegà, giudicato), ma la tradizione orale ha spesso citato l’esistenza nell’isola di due sinagoghe (distrutte solo nel Settecento) e di una lastra con caratteri ebraici, rinvenuta nell’Ottocento presso le Zitelle. Il Quesito è lontano da un chiarimento: sulla Venezia ebraica, in realtà, la documentazione storiografica è sterminata, specie per quanto riguarda il periodo del ghetto.

Questo sito utilizza cookie in linea con le tue preferenze. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsentirai all'uso dei cookies. Per avere maggiori informazioni sui Cookies e su come eventualmente cancellarli visitare la nostra privacy policy.

Accetto i Cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information